6-3-20: A4

Beh, il minimo raggiunto:

Classe energetica lombarda A4 (il massimo per quella regione)

Altro traguardo é la riduzione della classe catastale che grazie all’eliminazione della inutile piscina passa da A8 a A7.

Prossimo passo: fine lavori!

 

22-12-19: 8,26 KWh

Oh, ero curioso di sapere quanto il FV producesse in questo periodo.

Eliminando le settimane di pioggia continua.

Oggi c’é sole pieno.

Basso, tanto che gli Strobus davanti a casa filtrano la luce.

Corto, l’ irraggiamento dura solo 8 ore e 40.

Ecco che l’impianto ha prodotto 8 grassi KWh.

Che bastano giusto a farsi 2 spaghi, ok forse 4.

Prod fv 22-12-19

Ah, ve ne racconto una bella da un produttore di case “plus”:

Cito piú o meno: “nell’arco di un’anno la nostra plus genera  più energia di quanta ne consumi.”

Cerrrto: da maggio a settembre produci 3 volte quello che consumi e l’eccesso lo “regali” al GSE.

Poi d’inverno ti attacchi al tram e paghi divertenti bollette (vedi post precedente).

E non osate a prendere Bv2 come parametro che é stata “ottimizzata” molto aggressivamente.

Grazie alla Stufa Wally e all’integrazione (per quando non ci siamo) di 2 pannelli IR da 1KW ciascuno siamo poi riusciti anche ad avere una temperatura accettabile in casa.

Ma quei consumi nel grafico non li vedete visto che la casa oggi era ancora calda da venerdì.

17-12-19: 6 bimestri

Vabbé non era un’anno standard ma comunque nel 2019 abbiamo pagato 650€ ad Enel.

Qualche voce poco chiara ma togliendo l’ultima colonna che comprende lo spostamento del contatore e la verifica tensione siamo ad una bolletta elettrica annua di 470€

Che é 1/8 di quello che si pagava con la villa vecchia (e c’era il metano) a pari condizioni.

E ci manca ancora il “grasso” pagamento del GSE per l’energia immessa!

 

Enel 2019

26-10-19: Ottobre.Tra spinette e contattini.

Forse forse siamo riusciti a domare sia VMC che FV/Zhero.

Sul lato Nilan sembra che una spinetta che collegava ai sensori dava fuori di matto.

Sostituite tutte (dopo mesi di ricerche italo-danesi) e ora la Nilan sembra funzionare come deve.

La terrò sotto controllo.

Vabbé, la Zhero andava in allarme e faceva dispetti di funzionamento.

Prova che ti prova e sfid`ndo le magiche leggi di Murphy la causa é stata trovata nel contatto -forse involontario- tra la schermatura del modem/router che passa i dati per il controllo remoto.

Roba da togliere due vitine. Ovvio che Zhero ora é alla ultima versione di Firmware.

E pure con Enel va meglio visto che ora, e siamo alla fine del periodo “buono” per avere abbastanza energia solare, BodioV2 continua a non usare elettricitá dalla rete e anzi ne scarica un pó sulla rete.

Come si suol dire: in aggiornamento continuo…

PS: parlando di spinette: pure il mio modem/router a casa ha avuto prob con la rj45. La bastarda non faceva passare piú di 1/4 dei dati dovuti. Staccata, sbruffata ricollegata: 100%.

 

 

21-7-19: A buon punto

Ok, la “Capanna di Heidi” finita, garage a buon punto.

Qualche piccola cosa da ottimizzare.

Da Aprile siamo Positiv House.

Con o senza abitanti.

Iniziato a mettere a posto giardino.

Non menziono rogne questa volta ma ci ritorno e anticipo che ha a che fare con VMC e Elettricità.

Cosucce che fanno girare le scatole non poco.

30-5-19: Avviso ai prosumer

Attenzione ragazzi che non fate i conti col oste!

In teoria FV più accumulo dovrebbe rendervi felici e quasi indipendenti.

Producete elettricità, la stivate nella batteria, date l’eccesso al Gse (che vi dovrebbe pagare poco, ma vi paga).

In teoria per BodioV2 quello che diamo al Gse é quello che poi andremmo a pagare ad Enel quando le giornate sono corte.

Abbiamo 8mesi minimo nei quali avremmo il potenziale di produrre qualcosa come -riferito a BodioV2- 15KWh/giorno dei quali 5 vanno a rimpinzare la batteria.

10 di eccesso..

Quei 10 dovrebbero essere dati e assorbiti alla rete per 1€ al gg.

Ma questo lauto ricavo teorico (€240/anno) ve lo sognate!

Infatti la rete accetta per problemi di tensione solo pochi  KW. A BodioV2 qualcosa come max 1KWh al giorno.

Risultato: Potreste andare dalla rete e chiedere un’analisi sulla loro efficienza. Fatta da loro. Se trovano che avete torto e trovano la loro rete OK pagate 450€ (praticamente 2anni di corrente che gli passate ad 1/3 di quello che vi fanno pagare d’inverno).

Conviene?

Allora: O fate andare lavatrici o VMC o altro a manetta nel pomeriggio (io ho fatto 2 cicli da 3KWh nel pome per la disperazione usando solo il FV) o in fase di progetto verificate bene se la “rete” é pronta ad accettare quello che producete.

Allego screenshot che vi spiego, é di oggi:

Questo grafico rappresenta il consumo della casa ieri:

Si vede bene quando funziona il frigo (quei picchi di sera e notte). Poi il picco dovuto all’entrata della resistenza per l’acqua calda e il consumo della VMC.

Schermata 2019-05-30 alle 20.55.31

Qui il consumo si sovrappone al FV. Nota bene la produzione del FV si riduce di molto poco dopo le 11 tranne per allinearsi al consumo della casa.

Impossibile che in una giornata di sole pieno dalle 11.00 non produca quasi nulla.

Schermata 2019-05-30 alle 20.56.01

Qui é stato aggiunto il comportamento dell’accumulo. Di notte la casa prende energia e dalle 6 comincia a ricaricarsi. Alle 11 é pieno.

Schermata 2019-05-30 alle 20.56.30

Qui é stata aggiunta l’interfaccia con la rete pubblica in verde. Come si vede andamento erratico e praticamente non accetta nulla tranne il picchetto attorno alle 12 e al mattino presto.

Schermata 2019-05-30 alle 20.57.03